“Il discorso dei pareggi lo avevamo affrontato tempo fa ed è un discorso che, ribadisco, non faccio. Non si preparano le settimane per pareggiare, né gli allenamenti: il pareggio è un risultato casuale che viene fuori da due squadre che cercano risultato e se alla fine non riescono, spesso le partite se non le riesci a vincere, come abbiamo fatto con l’Inter, se sei bravo a non subire possono finire in pareggio. Io non preparo i pareggi, perdere dispiace ma quello che più ci tengo a dire è che in questo momento qua va preparato l’essere molto attenti al pericolo. Accontentarsi e prepararsi per un qualcosa durante la settimana non credo sia nel DNA della squadra e lo abbiamo dimostrato fino all’ultima gara. Che Verona mi aspetto? Il Verona penso stia attraversando un periodo non bello per quanto riguarda i risultati ma ho visto le ultime prestazioni, mandano tanti uomini in zona gol, attaccano con quasi tutti gli effettivi, hanno esterni fortissimi e che interpretano il ruolo in maniera eccezionale. Sono una squadra che va affrontata con la loro stessa intensità e furore. Sappiamo che è complicato e difficile, per noi non ne esistono di semplici. Ci avviciniamo alla fine, abbiamo questo mini torneo di cinque partite con due punti dalla terzultima e dobbiamo essere bravi a mantenerlo, è il nostro unico obiettivo" ha dichiarato l’allenatore Vincenzo Italiano, alla vigilia di Spezia-Hellas Verona.