Non sopportava quella bruciante umiliazione di essere stato estromesso dalle giovanili dell’Hellas Verona dove ha militato dal 1 gennaio 2014 al 30 giugno 2016, regolarmente pagato. È probabilmente questo il “fattore di stress” – si legge su vicenzatoday.it – che ha scatenato in Mame Fily Sall l’odio verso la società occidentale tanto da volersi procurare prima una sostanza per costruire ordigni esplosivi e poi un’arma. Un soggetto instabile e potenzialmente pericoloso, secondo la questura di Vicenza che giovedì lo ha espulso dal paese.