In vista dell’esordio in campionato al Bentegodi, Hellas LIVE ha contattato Matteo Guardalben, portiere veronese e doppio ex lunedì sera.

– Speriamo sia innanzitutto una bella partita. Il Verona parte favorito perchè ha più qualità e ha operato benissimo sul mercato. La mia esperienza in rosanero? Era la stagione 2004/05 quando difendevo la porta del Palermo, neopromossa in Serie A. Siamo partiti bene, poi contro ogni pronostico abbiamo conquistato la Coppa Uefa. Un’annata straordinaria, davanti a tantissima gente al Barbera. E’ successo quello che per poco non è riuscito al Verona la scorsa stagione. Sono veronese e tifoso dell’Hellas, sono però rimasto molto legato alla città di Palermo. – continua – Toni? Eravamo compagni proprio quell’anno lì. Lui è un eterno giovane, un fenomeno mediatico. Speriamo che anche quest’anno ci regali grandi soddisfazioni. La sua carriera parla da sé. Il nuovo Verona? Sono arrivati giocatori importanti, chiamarli vecchi è solo un modo di dire, quando arriva gente del calibro di Marquez e Saviola il nome della città rimbalza a livello mondiale. Complimenti alla società, sta facendo un gran lavoro. Pronostico per lunedì? Sarebbe facile dire pareggio, ma sono tifoso dell’Hellas e spero che vinca il Verona -.