“Un pareggio che sa di sconfitta. Meno male che almeno un punto lo portiamo a casa, anche per il morale. Bisogna vincere se vogliamo andare in serie A. Siamo calati nel secondo tempo, abbiamo preso il gol del 2-1 che non ci voleva proprio. Da salvare c’è però la reazione finale grazie al gran gol di Pazzini – ha dichiarato Siligardi – Gli episodi hanno deciso questa partita, la terza in dieci giorni l’abbiamo un po’ pagata, peccato perché nel primo tempo abbiamo fatto bene. Dispiace perché non possiamo più permetterci di lasciare punti per strada. Accusiamo il colpo e adesso dobbiamo ripartire dal primo tempo e dagli ultimi 5′ di gara. Adesso dobbiamo solo pensare che mancano sette partite e le dobbiamo vincere tutte. Il nostro obiettivo resta la promozione diretta. Squadra con Pecchia? Assolutamente si”.