L’attaccante dell’Hellas Verona, Luca Siligardi, ospite questa mattina della radio ufficiale del club di via Belgio, ha parlato del ko del Bentegodi contro l’Empoli, dell’arrivo di Delneri e della trasferta di domenica al Meazza contro il Milan.

“Delneri ha portato un’idea di gioco nuova ed in poco tempo siamo riusciti a dare una nuova identità alla squadra. Sappiamo che possiamo fare e migliorare molto e questo è un aspetto molto importante. Nel calcio però conta sempre e solo il risultato, questo è sempre bene ricordarlo. La sconfitta con l’Empoli? Abbiamo espresso un buon calcio, peccato per la sconfitta ma ci tengo a ringraziare tutti i tifosi per l’affetto che ci hanno dimostrato al triplice fischio finale. Una cosa così non mi era mai capitata prima! – sottolinea Siligardi – I margini di miglioramento della squadra sono ancora tanti e dobbiamo applicarci al meglio per apprendere il prima possibile gli schemi di Delneri. Col nuovo allenatore il sistema di gioco diverso ed a livello mentale ci sta aiutando molto. Sono sempre stato abituato a giocare a destra, ora che gioco a sinistra mi devo imparare i nuovi meccanismi. Adesso siamo più positivi, più aggressivi ed offensivi. Ora dobbiamo buttarci all’arrembaggio vista anche la nostra posizione di classifica. Contro il Milan troveremo un ambiente importante, loro non stanno attraversando un gran momento, vedi il pareggio di Carpi, sarà quindi una partita difficile ma ci presenteremo a testa alta. Cercheremo di ottenere il massimo contro una grande squadra come il Milan. Storicamente il Verona non ha mai vinto a San Siro? C’è sempre la prima volta e noi sicuramente ci proveremo”.