“Zaccagni adesso è un giocatore eccezionale, ha piena consapevolezza dei propri mezzi. Sono davvero felice per lui, è un bravissimo ragazzo. Juric ne ha esaltato il potenziale. Vicino alla porta si esprime al massimo. Un esterno con quelle qualità offensive può trovare spazio pure in Nazionale. L’Italia di Mancini predilige i giocatori di talento. Credo possa starci molto bene in quel gruppo – ha dichiarato a L’Arena, l’ex attaccante gialloblù Alessandro Sgrigna – Il campo deve essere sovrano nelle scelte. Mancini è un maestro di calcio. Zaccagni adesso meriterebbe un posto agli Europei. Mancano ancora sei mesi e tutto può cambiare. Lui deve solo continuare così e magari porsi un obiettivo in più. Io tifo per lui. Favilli e Di Carmine? Sono momenti che capitano agli attaccanti. Per uscirne bisogna pensarci il meno possibile. Appena ti sblocchi cambia tutto. Io credo che Di Carmine e Favilli siano buoni giocatori in alternativa a Kalinic. Contro la Lazio mi aspetto una nuova staffetta”.