“L’Italia è una nazione storica, si riprenderà. Per me andare in Russia è un sogno. Finora sono stato solo con l’Under 20. In quale ruolo preferisco giocare? Esterno sinistro offensivo, all’occorrenza trequartista o centrocampista molto offensivo – ha dichiarato Seung-Woo Lee a La Gazzetta dello Sport – Il momento dell’Hellas Verona? Penso che la stagione sia ancora molto lunga. Stiamo lavorando bene, con impegno. Certo i risultati non sono buoni, ma risaliremo. Come? Abbiamo due giocatori come Pazzini e Cerci che possono fare sempre la differenza. Hanno esperienza di grandi club e soprattutto da Pazzini io sto imparando molto. Lo seguo sempre e abbiamo un bel rapporto fuori dal campo. Uno come lui è fondamentale. Il compagno di squadra con cui ho più legato? Franco Zuculini. Lui è argentino, parla spagnolo, trovare un feeling immediato è stato molto semplice. Ora siamo fratelli. Se conosco il coreano del nord, Han, che gioca nel Perugia? L’ho visto soltanto giocare sul campo. La situazione politica è delicata, non so se sarebbe il caso di provare a contattarlo”.