Dal suo ritorno in campo, è diventato insostituibile nella difesa dell’Hellas Verona. Il grave infortunio è solo un lontano ricordo per Matteo Bianchetti. Fabio Grosso lo lanciò per la prima volta nella mischia a Livorno, poi titolare nel turno successivo contro il Cittadella al Bentegodi e di seguito due panchine consecutive contro Foggia e Padova, per poi rientrare in campo e non lasciarlo più. Il difensore classe 1993 infatti, dal pareggio interno contro il Cosenza, ha collezionato sette gare consecutive da titolare, con tanto di gradi di capitano sul braccio contro il Crotone.