“Avevo detto che non volevo più parlare sino a fine stagione, invece ora è giusto parlare. Questa società disse delle cose alla mia prima intervista e sfido chiunque a dire che non abbiamo rispettato quanto detto in passato. Pagate gli stipendi, vergognatevi, siete dei falliti… questi li ritengo degli attacchi personali. Chi dice queste cose vuole il male della società – ha dichiarato Setti – Tifosi così per noi è un pregio e loro sono i veri vincitori in questo torneo. Io mi vergogno se rubo, se non pago gli stipendi, se non do seguito al mio progetto, ma non se per caso vado in Serie B”.