“Ho parlato alla squadra questo pomeriggio, un discorso umano rivolto a tutti i giocatori. Sono arrivati giocatori per andare in Serie A e la differenza in campo questa squadra la può fare. Servono però maggiore cuore e testa. Io ci credo. Tutto quello che faccio, è solo per il bene del Verona – ha dichiarato il presidente dell’Hellas Verona, Maurizio Setti – La contestazione? La accetto. Grosso? Non posso commettere gli stessi errori fatti in passato. L’allenatore non è in discussione ma sotto osservazione, come lo sono tutti. La situazione del Palermo? Pensiamo a noi. Qualche punto in più ci manca ed anche un pizzico di fortuna. Nuovo stadio e centro sportivo? Ci stiamo lavorando, specie sul centro sportivo. È la base per un club. Stadio? Noi siamo con il Comune e con la città di Verona, non abbiamo alcuna preclusione con l’altro club cittadino. La sfida di domani sera? Contro il Crotone è obbligatorio vincere”.