“Il rapporto con il pubblico? Nessun problema. Con la curva, se ci sono stati, i problemi forse sono nati per colpa nostra per non essere stati chiari. Ora speriamo di essere entrati in una fase di comprensione reciproca. Io via da Verona per parte della curva a prescindere? C’è, anche se forse sono più i leoni da tastiera ad avere questo atteggiamento. Chi invece accetta il confronto civile ne esce con un’altra consapevolezza – ha dichiarato il presidente dell’Hellas Verona, Maurizio Setti, a La Gazzetta dello Sport – Il Giudice non ha evidenziato cori verso Kessie? Verona non è una città razzista, però qualche co…. c’è sempre, non solo qui. Non dovremmo enfatizzarli”.