Si è conclusa alle 22.30 la tradizionale cena di Natale dell’Hellas Verona, svoltasi martedì sera nell’affasciante cornice della ‘Serra Giardino d’Inverno’ del ‘Parco Termale del Garda – Villa dei Cedri’. Appuntamento voluto dal presidente gialloblù Maurizio Setti, con lo scopo di premiare chi, dietro le quinte, tutti i giorni lavora per il Verona, al quale hanno partecipato squadra e tutto lo staff al completo. Un momento conviviale per scambiare auguri in vista delle imminenti festività, prima di tornare a lavorare mercoledì mattina a Peschiera per preparare la sfida con l’Entella e gli ultimi impegni di campionato di questo 2016, quelli contro Carpi e Cesena.

Ecco le principali dichiarazioni del presidente Setti, rilasciate ad hellasverona.it a margine della cena:

“Credo che questi momenti siano importanti per ringraziare tutte quelle persone che non appaiono mai, ma che lavorano con passione tutti i giorni per il Verona. Il momento dell’Hellas? Ci aspettano partite importantissime, finora abbiamo fatto un percorso straordinario, pur con qualche battuta d’arresto. Vincere, si sa, non è mai facile né scontato. Normale aspettarsi a questo punto una reazione da una squadra che ha valori importanti. Mercato? Bessa è nostro, dopo le 18 presenze maturate. Rappresenta per noi sia un grande investimento che un’importante scommessa che vogliamo vincere. Ci sono ancora delle partite prima del mercato, poi sarà compito del direttore sportivo Fusco valutare le eventuali possibilità, fermo restando che stiamo parlando di una squadra forte. Faremo le nostre valutazioni sul calciomercato confrontandoci tutti insieme nel segno della continuità, che abbiamo mantenuto anche lo scorso anno, nonostante la stagione negativa. Ogni decisione verrà presa con la collaborazione di tutti. Unità fra squadra e società sono da mettere al primo posto per guardare avanti con fiducia”.