“Spero di giocare con i tempi che la FIFA e la UEFA potranno trovare. Secondo me finire il campionato è un modo per dare un po’ di gioia a tutta la popolazione che ha bisogno del calcio. Secondariamente, avere anche un ritorno economico diverso perchè comunque tanti settori sono in difficoltà e io mi auguro che la vita riparta e il calcio riparta. Quando arriviamo alle ferie avremo chiuso un brutto capitolo della nostra vita e molto lentamente si riparte per fare qualcosa di nuovo, un campionato nuovo e qualche cosa di bello.
La nostra posizione sul taglio agli stipendi? In una situazione del genere, molto paragonabile ad una guerra, credo ci sia da sedersi intorno ad un tavolo con grande serenità e grande disponibilità e intelligenza da parte di tutti e trovare una soluzione che soddisfi entrambe le parti. Quello che sta succedendo per il calcio è un danno immenso e io credo che anche i miei giocatori sono brave persone e penso non ci saranno problemi a trovare un accordo che soddisfi entrambe le parti” ha dichiarato a Sky Sport il presidente dell’Hellas Verona, Maurizio Setti.