“Manca solo la matematica ormai. Perché non ho esonerato Pecchia? Ha fatto lavorare bene la squadra, certi giocatori sono cresciuti ed altri invece non hanno rispettato le attese. Le speranze di salvezza sono veramente ridotte adesso. Questa sarà comunque una retrocessione diversa rispetto a quella di due anni fa e le responsabilità sono di tutti. Sono io il primo colpevole – ha dichiarato il presidente dell’Hellas Verona, Maurizio Setti – Non voglio parlare di sfortune perché non ci credo. Dobbiamo ripartire ed essere più forti di prima. Sono pronto. Il calcio è così. Abbiamo i conti a posto e anche questo è importante. Ora dobbiamo ripartire più forti di prima. I tifosi non sono felici ma non lo sono neppure io. Andare in Serie B è uno svantaggio dal punto di vista economico. Ringrazio comunque i tifosi per il loro attaccamento e spero di ripartire tutti insieme. Io al Modena? La mia squadra è l’Hellas e questa operazione è per far crescere i nostri giovani.