La FIGC ha reso noto il regolamento per il campionato di Serie B 2018-2019. Otterranno la promozione diretta in A le prime due classificate, ed eventualmente la terza se il distacco dalla quarta classificata superi i 14 punti. In caso contrario, la terza classificata prenderà parte ai playoff (composti da turno preliminare, semifinale e finale), congiuntamente alle formazioni arrivate fino all’ottavo posto. Saranno invece retrocesse le compagini piazzatesi all’ultimo, penultimo e terz’ultimo posto del torneo. La squadra quart’ultima classificata è retrocessa in automatico se il distacco dalla quint’ultima supera i 4 punti: altrimenti saranno playout tra le due, con la salvezza che, in caso di parità di punteggio nella classifica della regular season, passerà dai tempi supplementari ed eventualmente calci di rigore.—— PLAY-OFF: verranno disputati dalle 6 squadre che, a conclusione del Campionato, si sono classificate dal 3° all’8° posto, indipendentemente dalla differenza di punti in classifica, secondo lo schema seguente: 3a, 4a, 5a, 6a, 7a, 8a classificate. Turno preliminare: 1. la squadra 5a classificata disputa una gara di sola andata contro la squadra 8a classificata; la gara viene disputata sul campo della squadra 5a classificata; a conclusione della gara, in caso di parità, si disputano i tempi supplementari; in caso di ulteriore parità, viene considerata vincente la squadra in migliore posizione di classifica al termine del Campionato (non si effettuano i calci di rigore); 2. la squadra 6a classificata disputa una gara di sola andata contro la squadra 7a classificata; la gara viene disputata sul campo della squadra 6a classificata; a conclusione della gara, in caso di parità, si disputano i tempi supplementari; in caso di ulteriore parità, viene considerata vincente la squadra in migliore posizione di classifica al termine del Campionato (non si effettuano i calci di rigore); Semifinali 3. la squadra 3a classificata disputa una gara di andata ed una gara di ritorno con la squadra risultata vincente al punto 2 che precede; la gara di ritorno viene disputata sul campo della squadra 3a classificata; a conclusione delle due gare, risulta vincente la squadra che ha ottenuto il maggior numero di punti; in caso di parità di punteggio, per determinare la squadra vincente si tiene conto della differenza reti; in caso di ulteriore parità, viene considerata vincente la squadra in migliore posizione di classifica al termine del Campionato (non si disputano tempi supplementari); 4. la squadra 4a classificata disputa una gara di andata ed una gara di ritorno con la squadra risultata vincente al punto 1 che precede; la gara di ritorno viene disputata sul campo della squadra 4a classificata; a conclusione delle due gare, risulta vincente la squadra che ha ottenuto il maggior numero di punti; in caso di parità di punteggio, per determinare la squadra vincente si tiene conto della differenza reti; in caso di ulteriore parità, viene considerata vincente la squadra in migliore posizione di classifica al termine del Campionato (non si disputano tempi supplementari); Finale. 5. le squadre vincenti ai punti 3 e 4 che precedono, disputano la finale con una gara di andata e una di ritorno; la gara di ritorno viene disputata sul campo della squadra in migliore posizione in classifica al termine del Campionato; a conclusione delle due gare, risulta vincente la squadra che ha ottenuto il maggior numero di punti; in caso di parità di punteggio, per determinare la squadra vincente si tiene conto della differenza reti; in caso di ulteriore parità, viene considerata vincente la squadra miglior classificata al termine del Campionato; solo nel caso in cui le due squadre avessero terminato il Campionato con lo stesso punteggio in classifica (parità di punti), la gara di ritorno prevederà anche i tempi supplementari ed eventualmente i calci di rigore. Fonte: figc.it