È arrivato il via libera ufficiale della Figc per la Serie B a 19 squadre, che mantiene inalterato il numero di promozioni (3) e retrocessioni (4). La Federazione, con un provvedimento preso dal Commissario Straordinario Roberto Fabbricini, ha infatti modificato “con effetto immediato, d’intesa con la Lega Serie B e sentite le componenti tecniche, l’art. 49 delle N.O.I.F. prevedendo per il Campionato di Serie B 2018/2019 un numero di 19 squadre anziché 22, mantenendo inalterato il numero delle promozioni (3 squadre) e delle retrocessioni (4 squadre)”. Dopo 14 anni cambia il format, con 19 squadre al via (prima volta con squadre dispari dal 1967/68). Il commissario straordinario della Figc, Roberto Fabbricini, per garantire ”l’interesse pubblico a un regolare e tempestivo avvio dei campionati”, ha infatti deciso di modificare gli articoli 49 e 50 delle NOIF, le Norme Organizzative Interne Federali. In particolare, il nuovo testo dell’articolo 49 recita: ”Qualora vi siano concreti rischi che non sia garantito il regolare e/o tempestivo avvio del campionato, il Consiglio Federale, sentita la Lega interessata, può modificare il numero di squadre partecipanti ai campionati in corso con effetto immediato, anche prevedendo un numero inferiore o superiore rispetto a quello previsto dall’art. 49 delle NOIF”. Non essendo in carica il Consiglio Federale, la delibera è stata quindi promossa dallo stesso commissario. Una modifica necessaria per cambiare il numero di squadre partecipanti ai campionati: da qui nasce la decisione di ”non procedere all’integrazione delle vacanze di organico del Campionato di Serie B 2018/2019”, bloccando di fatto i ripescaggi. Tra le motivazioni che hanno portato alla scelta di Fabbricini, secondo il commissario sussistevano ”concreti rischi per il tempestivo avvio del Campionato di Serie B”. Fonte: calcioefinanza.it