Nell’assemblea convocata d’urgenza dalla Lega Serie A, i club all’unanimità hanno raggiunto l’accordo per il taglio degli stipendi ai calciatori a partire da marzo e aprile. Nel caso in cui non si tornasse a giocare, gli stipendi verrebbero tagliati anche nei mesi di maggio e giugno. Nella grafica del Corriere dello Sport, l’Hellas Verona risparmierebbe 3.9 milioni di euro o 7.7. Dura la replica dell’associazione italiana calciatori presieduta da Damiano Tommasi. Ora si va verso la trattativa squadra per squadra.