Dal prossimo campionato si passerà da 5 finestre orarie ad almeno 8 così divise: al sabato un match alle 15, un altro alle 18 e il posticipo delle 20.30. Alla domenica si parte alle 12.30, il blocco delle 15 si riduce a tre gare. Si prosegue alle 18 e alle 20.30 per chiudere il lunedì sera. La Lega di Serie A si è era già mossa in questa direzione con il nuovo bando. Ora con i diritti tv per il triennio 2018-2021 assegnati a Mediapro, il nuovo spezzatino del campionato diventa pressoché una certezza. Secondo l’intermediario spagnolo, avere un modello più simile a quello della Liga aiuterà a valorizzare meglio il prodotto: da quando è stato introdotto il lunch-match l’ascolto medio è passato da 365 mila spettatori a 425 mila con un incremento totale spalmato sulle 380 partite stagionali, di 23 milioni. Lo spezzatino, per ora, funziona. Fonte: calcioefinanza.it