Come comunicato ufficialmente dalla Lega, il calendario della Serie A TIM 2021/22 sarà presentato domani, mercoledì 14 luglio, alle ore 18.30. Le giornate che comporranno la prossima stagione saranno svelate in diretta su DAZN e sugli account social ufficiali e il canale YouTube di Lega Serie A. Di seguito i vincoli e i criteri che saranno rispettati nella compilazione del calendario della Serie A TIM, che per la prima volta presenterà le partite del girone di ritorno in ordine diverso, sia come sequenza, sia come composizione all’interno di una giornata, rispetto all’andata. I vincoli previsti dagli articoli successivi valgono per le singole giornate considerate e non anche per le rispettive giornate nel girone di andata o ritorno. Nella costruzione delle sequenze di incontri in casa e in trasferta si tiene conto dei seguenti criteri:
a) non vi possono essere più di due coppie di incontri consecutivi in casa e/o in trasferta per girone;
b) nel caso in cui vi siano due coppie di incontri consecutivi in casa e/o in trasferta, una coppia di incontri deve necessariamente essere in casa e l’altra in trasferta;
c) una partita non avrà il proprio ritorno prima che siano stati disputati altri 8 incontri.
Nella costruzione degli abbinamenti delle Società al fine di determinare i singoli incontri si sono seguiti i seguenti, principali criteri:
a) nei quattro turni infrasettimanali feriali (5ª, 10ª, 15ª e 19ª giornata di andata) le gare tra Atalanta, Inter, Juventus, Lazio, Milan, Napoli e Roma non sono possibili, così come i derby di Genova, Milano, Roma, Torino e quelli toscano e campano;
b) tutti i derby non possono essere programmati alla prima e all’ultima giornata e comunque devono svolgersi in giornate differenti;
c) salvo quanto indicato al punto a) che precede, tutte le Società possono incontrarsi anche alla prima o all’ultima giornata;
d) non vi può essere alcun incontro ripetuto (stessa partita alla stessa giornata, con lo stesso ordine casa/trasferta) rispetto al Calendario 2020/2021;
e) nella prima giornata non possono incontrarsi tra loro, indipendentemente dall’ordine casa/trasferta, Società che si sono già incontrate nella prima giornata dei Campionati 2019/2020 o 2020/2021;
f) nell’ultima giornata non possono incontrarsi tra loro, indipendentemente dall’ordine casa/trasferta, Società che si sono già incontrate nell’ultima giornata dei Campionati 2019/2020 o 2020/2021;
g) le Società partecipanti alla UEFA Champions League (Atalanta, Inter, Juventus, Milan) non incontrano le Società partecipanti alla UEFA Europa League (Lazio e Napoli) e le Società partecipanti alla UEFA Conference League (Roma) nelle giornate successive ad un turno di UEFA Europa League/UEFA Conference League (4ª,7ª,9ª,12ª,14ª e 17ª giornate di andata e 7ª,8ª,10ª,11ª,13ª,14ª,16ª e 17ª giornate di ritorno). Fonte: hellasverona.it