La stagione di Serie A 2020/21 non sarà unica soltanto per la breve durata che la caratterizzerà. Oltre al calendario compresso, c’è anche un’altra grande novità, ovvero i criteri di qualificazione delle squadre alle coppe europee.

La sesta classificata del campionato italiano non si qualificherà per l’Europa League, come accadeva fino allo scorso anno, bensì per l’UEFA Conference League, la nuova competizione europea che prenderà il via nella prossima stagione.

Le prime quattro, dunque, andranno direttamente ai gironi di Champions League, mentre la quinta classificata e la vincitrice della Coppa Italia si qualificheranno alla fase a gruppi dell’Europa League. La sesta, invece, andrà in Conference League.
Chiaramente, come funziona anche attualmente, qualora la vincente della Coppa Italia dovesse essere una delle prime cinque classificate del campionato italiano, sarebbe la sesta a ottenere il pass diretto per l’Europa League, mentre in Conference League ci andrebbe la settima. Stesso discorso se fosse la sesta a vincere la Coppa Italia.
Con il nuovo regolamento, quindi, nessuna squadra dovrà quindi affrontare gli scomodi preliminari di Europa League, che costringevano i club a iniziare in netto anticipo la stagione. Fonte: goal.com