Una delle sorprese di questo avvio di stagione dell’Hellas Verona di Ivan Juric, è il centrocampista marocchino Sofyan Amrabat. Una trattativa chiusa col Club Brugge grazie all’intermediario Antony Seric, ex difensore gialloblù. Prestito con diritto di riscatto fissato a 3.5 milioni di euro. “È ancora presto per parlare del suo riscatto. La cosa più importante oggi è che l’Hellas Verona raggiunga il suo obiettivo. Amrabat è un giocatore di qualità e quantità, mi fa piacere che si sia integrato subito bene nel campionato italiano e che sia così apprezzato. La trattativa l’ho messa in piedi io, con Verona ho sempre un legame speciale e sono convinto che una piazza come quella dell’Hellas sia ideale per lui – ha dichiarato Seric a Hellas Live – Juric poi è l’allenatore perfetto per Amrabat. Sofyan deve adesso solo pensare a dare il massimo, a continuare a migliorare di partita in partita, per lui e per l’Hellas Verona. Mi auguro che faccia un gran campionato, sarebbe molto importante per la squadra gialloblù. Richieste per Amrabat? Ci sono, ma il ragazzo adesso ha un unico obiettivo che si chiama Hellas Verona. Ripeto, è ancora presto per parlare del suo riscatto. Mi auguro che la squadra di Juric resti in Serie A, poi capiremo se la società lo riscatterà o meno e chissà, potrebbe anche decidere di puntare su di lui per i prossimi anni. Tutto è possibile. Ma quello che più conta è il bene dell’Hellas Verona”.