“Il mio Hellas è Giovanni Martinelli, un presidente straordinario, pieno di passione. Lui era il Verona. I tifosi gialloblù sono straordinari e meritano tanto. Sono felice di vedere l’Hellas arrampicato fin lassù. La partita contro il Sassuolo ha un sapore speciale. Due splendide realtà a confronto. In ascesa e con ampi margini di miglioramento. Tanti meriti del Verona sono di Juric, la sua squadra non aspetta ma attacca. Corre il doppio degli altri e punta a smontare il gioco degli avversari. Per mentalità, vale l’Europa. Ma anche per qualità. Verona e Sassuolo producono un calcio spregiudicato che può portare lontano” ha dichiarato a L’Arena, il doppio ex Andy Selva. Foto zimbio