“Il fatto che qualcuno sia contento che il presidente del Verona – afferma uno – venga a portare soldi a Mantova è sintomatico della situazione in cui siamo arrivati. Per il momento c’è qualcosa di poco chiaro e quando arriveranno vogliamo che parlino con noi perché ormai non ci fidiamo più di nessuno – ha raccontato un tifoso virgiliano a La Gazzetta di Mantova – Siamo stanchi, questa è la realtà. Vogliamo finalmente qualcuno che ci riporti nei professionisti, che ci faccia divertire e non ci prenda in giro. Nessuno qui parla di serie A, ci basterebbe una buona C o la serie B». Sostiene un altro supporter. “Dal punto di vista societario i risultati che ha fatto a Carpi, Bologna e Verona parlano per lui – aggiunge un altro – : abbiamo fatto un salto di qualità notevole rispetto alla passata stagione. Ma se viene qui con l’idea di fare del Mantova una società satellite del Verona ha sbagliato tutto. È meglio lo sappia subito". Sembra essere proprio questo il punto: “Noi abbiamo la nostra storia – conclude un tifoso – che non può essere mescolata con nessun altro. Se Setti viene a Mantova con la prospettiva poi di lasciare il Verona, è bene accetto. Certamente negli ultimi otto anni è il nome più importante che abbiamo avuto. Ma dovrà venirci a dire il suo progetto, da troppo tempo ci prendono in giro. Adesso basta”.