Seconda giornata da dimenticare per la neopromossa Atletico Verona. Passo indietro per i gialloneri di Mazzoni che tornano sconfitti 4-1 dalla trasferta in terra vicentina (Caldogno) contro il Cresole 80. Pronti via, la rimaneggiata compagine veronese passa subito in svantaggio alla prima vera occasione vicentina. Un’incertezza difensiva al 23′ porta al raddoppio della formazione di casa, risultato con cui le due squadre vanno al riposo. Seconda frazione di gioco condizionata dall’espulsione del veronese Michele Corsi al 20′. In superiorità numerica il Cresole 80 riesce a portare il risultato sul 3-0. Parvenza di reazione dell’Atletico Verona che al 23′ sigla con Federico Bolcato, ottimamente servito da Riccardo Zambelli, il momentaneo 3-1. Risultato che dura meno di un giro di lancette, quando al 24′ i vicentini trovano il definitivo 4-1 grazie ad uno sfortunato autogol dello stesso Federico Bolcato. A poco serve il 5° uomo voluto da Mazzoni, soluzione che negli ultimi 5′ permette ai gialloneri di mantenere il possesso palla senza mai però essere veramente pericolosi. Sconfitta netta e meritata, che dovrà essere velocemente metabolizzata per preparare al meglio il derby della terza giornata contro il San Bonifacio c5 in quel di Povegliano Veronese.