L’Hellas Verona scende in campo con Save Moras. E’ stato inaugurato nella serata di giovedì 21 settembre a Montorio, il ‘Torneo di calcetto Save Moras’, primo evento di tre giorni dedicati all’iniziativa RI-PARTY AMO, progetto realizzato in collaborazione con la fondazione internazionale per la donazione di midollo osseo Save Moras. Una serata, in cui è intervenuto telefonicamente in diretta dalla Grecia l’ex gialloblù Vangelis Moras, dedicata a sport e solidarietà, che ha permesso alle delegazioni di Hellas Verona (rappresentata dai difensori Matteo Bianchetti e Samuel Souprayen) e Chievo, oltre ad altre realtà sportive del territorio, di unirsi nell’appello ad incentivare le donazioni e l’aiuto concreto nella lotta contro la leucemia. Queste le parole dei giocatori gialloblù: “Non è mai abbastanza – queste le parole di Bianchetti – ma si cerca sempre di fare il possibile. Conta tantissimo avere persone vicino, un incoraggiamento ed un sostegno sono importanti a superare un momento di difficoltà, perciò credo che quello che queste persone stanno facendo per questi ragazzi sia veramente straordinario”. Prosegue così Souprayen: “Donare è molto importante e basta poco per farlo. Oltre a fare del bene agli altri, quando doniamo questo bellissimo gesto ci rende persone migliori”. Il ricavato di queste tre giornate, che vedranno anche esibizioni di pattinaggio, scuole di ballo e spettacoli cabaret, sarà devoluto interamente ai progetti seguiti in prima persona dall’associazione indirizzati alle persone malate e bisognose. Fonte: hellasverona.it