“L’Hellas Verona, credo sia palese, sta facendo una grande stagione, è imbattuta da tanto, ha un allenatore di alto livello ed è una squadra aggressiva che gioca molto bene. Penso sia chiaro anche ai nostri giocatori che la partita sia difficile, l’approccio dev’essere di buon livello. Mi sembrerebbe di sottovalutare l’intelligenza dei miei giocatori sottolineando questo concetto, il campionato che sta facendo il Verona è sotto gli occhi di tutti. Per le caratteristiche del Verona, possibile vedere Ronaldo, Dybala e Douglas Costa? C’è un doppio pensiero in questo senso: puoi avere un centravanti che viene via e li apre o uno che dà profondità che può essere importante. C’è da decidere, non è una soluzione da escludere. Io sono un bipolare. Penso da allenatore quando sono chiuso nel mio ufficio. Poi esco e penso altre cose distaccandomi dalle logiche di allenatore. Chiaro che a volte penso cose vadano oltre il calcio – ha dichiarato Maurizio Sarri alla vigilia di Hellas Verona-Juventus – Coma sta Ronaldo e se la sua presenza a Sanremo può influire sulla sua presenza a Verona? Non ho visto Sanremo, mi hanno detto che Georgina è stata brava. Ho lavorato fino a tardi e per rilassarmi ho visto un film. Conoscendolo ha dormito le ore giuste, non ho alcun dubbio. Oggi si presenterà all’allenamento in buonissime condizioni come ha sempre fatto da quando è tornato dall’infortunio. Modulo? Quello che mi dà al momento maggiori garanzie. Adesso con Douglas Costa il 4-3-3 è più facile. Se in questo momento si valuta che fare la partita col 4-3-1-2 sia meglio, la squadra è pronta”.