“Ciascuno di noi avrebbe voglia di tornare sul campo. Ma questo è il momento della prudenza. Nessuno sa come reagisce il virus sul fisico di un atleta e se dovesse succedere qualcosa di grave chi se ne assumerebbe la responsabilità? Hanno ragione la Pellegrini e Fognini. Non c’è solo il pallone. Anzi noi dovremmo essere gli ultimi a ripartire" ha dichiarato al Corriere della Sera, l’allenatore della Sampdoria, Claudio Ranieri.