Una rissa in una discoteca di Newcastle nel 2016. Arrestato e poi rilasciato per “colpa” della zia. Il passato torna d’attualità per l’attaccante gialloblù, Rolando Aarons. In queste ore infatti si trova in Inghilterra per il processo, in permesso concordato con la società, ed è per questo che ha saltato la trasferta di Genova. Aarons due anni fa al Livello Bar, avvertì prima verbalmente il gruppo di ‘corteggiatori’ della zia, per poi scagliarsi contro di loro, lanciando tavoli e bottiglie di Dom Perignon dal valore di quasi 300 euro. Per sedare gli animi intervenne la polizia locale che arrestò per disordini pubblici il centrocampista ex Newcastle insieme ad altre tre persone. Rilasciato su cauzione, Aarons pagò i danni al locale del valore di circa un migliaio di sterline.