Il presidente del Collegio di Garanzia del Coni, Franco Frattini, ha fissato per venerdì 21 settembre alle 14:30 l’udienza del Collegio di Garanzia per la riassunzione e il riesame dei ricorsi di Ternana e Pro Vercelli relativi al format della serie B. Un’ulteriore udienza è stata fissata per lunedì 24 settembre alle ore 14 per il riesame dei giudizi sui ricorsi di Ternana, Pro Vercelli e Siena nell’eventualità in cui il Collegio dovesse assumere una decisione tale da determinarne la relativa reviviscenza. Non ci sarà il presidente Franco Frattini, che si è già espresso a favore del format della B a 22 squadre. Si è quindi ritenuto “che, in considerazione della necessità che il Collegio giudichi in diversa composizione nella totalità dei propri membri, debba essere designato un presidente” secondo un criterio fondato sull’anzianità. Proprio Frattini, prima della comunicazione delle date delle due udienze, era tornato sulla vicenda attraverso il suo profilo Twitter in risposta alla domanda di un tifoso: “Le parti in causa riceveranno oggi richiesta di rinuncia a tutti i termini affinchè io possa convocare il Collegio già in settimana per una decisione sulla Serie B a seguito del decreto Tar Lazio”. Rinuncia a tutti i termini significa che i ricorrenti (Catania, Novara Pro Vercelli, Siena e Ternana) accetteranno, senza poter ricorrere, la decisione che verrà presa dal Collegio senza contestare un difetto del contraddittorio ed evitare che quindi la decisione sia nuovamente da annullare. Questa procedura non è inusuale, soprattutto in quei giudizi (anche non sportivi) che devono determinare situazioni straordinarie per le quali va fatta un’udienza in fretta magari senza rispettare i termini a comparire. L’unico modo per non renderla vana e rischiare eccezioni è farvi rinunciare preventivamente alle parti in causa. Poi Frattini, sempre su twitter aggiunge una considerazione: “Il Collegio di garanzia dello Sport dovrà decidere in settimana sul formato della B, e se si deciderà per 22 squadre, delle quali tre hanno diritto, io ovviamente non ci sarò perché avevo già espresso pubblicamente la mia posizione per la serie B a 22”. Per quanto riguarda l’assenza di Frattini, l’unica cosa che possiamo presupporre (in una situazione non regolamentata) è che essendosi già espresso dando già un’indicazione di sentenza non voglia partecipare per una questione di opportunità. In questo caso bisognerà soltanto aspettare il provvedimento. Ma la questione B potrebbe trovare una soluzione già in settimana. A patto quindi che gli “scontenti”, preventivamente, non vogliano fare reclamo. Fonte: Sky Sport