L’ex dirigente dell’Hellas Verona, Rino Foschi, è il nuovo Presidente dell’Unione Sportiva Città di Palermo. Sport Capital Group esce quindi di scena vendendo a 10 euro, lo stesso prezzo con cui aveva acquistato le quote da Zamparini, società che si dice rammaricato per “non aver avuto la possibilità di dare alla città e ai tifosi la soddisfazione che meritano”. Questo il comunicato del club siciliano che entro il 16 febbraio, ma prorogata fino al 18 essendo il 16 un sabato, dovrà pagare gli stipendi e contributi per evitare di incappare in penalizzazioni in classifica che possono raggiungere fino i quattro punti. “Daniela De Angeli e Rino Foschi annunciano di aver definito nella scorsa notte e nella giornata odierna un accordo relativo al passaggio di proprietà della Palermo Football Club S.p.A., che detiene le azioni dell’Unione Sportiva Città di Palermo. L’operazione si è resa necessaria a seguito delle note difficoltà della Sport Capital Group nel dar corso al progetto di rilancio della USCP ed è prodromica all’intervento di un nuovo importante investitore che sta completando la redazione del proprio progetto industriale per la società. Nel frattempo, la gestione è stata affidata a due soggetti di garanzia (il direttore Amministrativo Daniela De Angeli e il direttore dell’Area Tecnica Rino Foschi) che condurranno la Società, con trasparenza e piena indipendenza, nella fase di traghettamento al nuovo investitore. Il direttore dell’Area Tecnica Rino Foschi, che assumerà la carica di Presidente dell’Unione Sportiva Città di Palermo, si rallegra per la conclusione dell’operazione che darà una spinta propulsiva alla squadra per il raggiungimento dei suoi principali obiettivi”.