Nelle nove stagioni in cui i gialloblù hanno concluso il campionato con la promozione in Serie A, in cinque occasioni il club ha migliorato la posizione nel girone di ritorno. Con l’augurio dei tifosi scaligeri che questo si verifichi anche quest’anno, dopo che la squadra di Fabio Grosso ha chiuso la prima parte di campionato a quota 30 punti, a -2 dalla promozione diretta. Nella stagione 1956/57, i gialloblù di Angelo Piccioli chiusero l’andata al primo posto a quota 23 punti, primato confermato anche alla chiusura del campionato che valse la prima storica promozione nel massimo campionato italiano a girone unico. Nella stagione 1967/68, con Niels Liedholm in panchina, l’Hellas Verona chiuse al terzo posto (24 punti) l’andata ed il ritorno al secondo con 48. Con Mascalaito invece nella stagione 1974/75, secondo posto all’andata (26) e terzo al ritorno (45). Con la leggenda Bagnoli nella stagione 1981/82, i gialloblù chiusero l’andata al quarto posto con 21 punti, ma chiusero la stagione al primo posto con 48 punti. Nel campionato 1990/91, l’Hellas Verona di Fascetti chiuse l’andata al quinto posto, con 21 punti, per poi chiudere la stagione a quota 45 punti in seconda posizione. Con Perotti nel 1995/96, sesto posto in chiusura d’andata con 27 punti, gialloblù che conquistarono poi la Serie A grazie al secondo posto finale a quota 63 punti. Con Prandelli poi, nella stagione 1998/99, primo posto sia all’andata (40) che al ritorno (66), mentre con Mandorlini nel campionato 2012/13, terzo posto (40) dopo l’andata e secondo posto finale che valse il ritorno in Serie A grazie agli 82 punti finali. L’ultima promozione nella stagione 2016/17, con Pecchia, gialloblù che chiusero la prima parte di stagione al primo posto con 47 punti, secondo (74) posto finale che permise agli scaligeri il pronto ritorno in Serie A.