“Noi siamo assolutamente autonomi e non subalterni al Verona. Il mio sogno, anzi, è quello a medio-lungo termine di sorpassare l’Hellas”. Questa la risposta del direttore sportivo del Mantova, Emanuele Righi, dopo l’intervista di Maurizio Setti a La Gazzetta dello Sport. “Il Mantova non è in conflitto col Verona. La mia idea è un club dove crescere talenti funzionali all’Hellas. Piuttosto che prestarli in giro senza certezze, i potenziali talenti curiamoli noi” le dichiarazioni del presidente gialloblù alla rosea. “Questa società non ha problemi a dire le cose come stanno e la frase di Setti è onesta e non piaciona nei confronti dei tifosi. Ma non trova riscontro in ciò che stiamo facendo e in ciò che vogliamo fare – ha dichiarato Righi alla Gazzetta di Mantova – Io ho preso dal Verona soltanto alcuni giovani perché li conoscevo e li volevo, poi è chiaro che esiste un canale privilegiato con il Verona, ma se a fine stagione l’Hellas volesse qualche nostro giocatore, ci si dovrebbe sedere a un tavolo e discuterne. Noi siamo orgogliosamente il Mantova e facciamo il nostro percorso in completa autonomia, quella che ci ha garantito Setti presentandoci il suo progetto. Il mio sogno, a medio lungo termine, è quello di mettere la freccia e sorpassare il Verona, così come tante altre squadre. E, finché io sarò qui, garantisco che non ci sarà, come non c’è stata finora e non c’è adesso, subalternità al Verona. Lo dico per tutelare il mio lavoro, quello dei ragazzi e dello staff tecnico. Setti? Non credo di dover parlare con lui di questa cosa. È il mio datore di lavoro da 7 anni, sa come sono fatto. Ribadisco: è ovvio che, essendo adesso il Verona in B e il Mantova in D, ci possa essere un canale privilegiato sul fronte tecnico, ma questo non impedisce al Mantova di acquistare calciatori o cederli trattando con altri club. Dal Verona sono arrivati e arriveranno soltanto atleti che voglio io e se l’Hellas vorrà dei nostri talenti dovrà sedersi a un tavolo come le altre società, pur avendo da parte nostra un occhio di riguardo.