“Quando vado allo stadio per seguire la mia squadra, l’Hellas, mi confondo in Curva Sud e tifo come una matta, almeno lì sono libera di fare ciò che voglio, mentre in tribuna, sa com’è, devo mantenere un certo rigore. L’altra sera, contro l’Inter, meritavamo di vincere. Nulla da togliere alla compagine di Conte, che mi è pure simpatica, però i nostri giocatori, devo dire che ce l’hanno davvero messa tutta. Un pareggio importante, che ci permette di sognare l’Europa, ma con i piedi per terra. Mi piacerebbe uno scontro contro la Juventus, perché quella sconfitta che risale all’85, dove i torinesi ci hanno letteralmente rubato la partita, proprio non mi va giù e vorrei un riscatto. Una canzone dedicata all’Hellas Verona nel nuovo disco? Appositamente no. Però dedico a Pazzini e compagni il brano “Di notte specialmente”, perché è allora che le luci del Bentegodi, che si accendono, per un nuovo match“ ha dichiarato a Tuttosport la grande tifosa dell’Hellas Verona, Donatella Rettore.