La società di Maurizio Setti, con nove giornate d’anticipo, ha centrato l’obiettivo stagionale. Grazie ai 41 punti già messi in cassaforte, l’Hellas Verona per il terzo anno consecutivo militerà nel massimo campionato italiano e sarà il 31º nella storia del club scaligero.

Calcio e Finanza ha stilato la media tra punti conquistati e monte ingaggi e l’Hellas Verona si classifica al secondo posto di questa speciale classifica, guidata dallo Spezia. Quando mancano otto giornate al termine del campionato, sono 570.000 gli euro spesi per punto conquistato, coi liguri che precedono di poco (0,53) i veronesi.

Ultimo posto in classifica invece per la Juventus: ogni punto ai bianconeri è costato 3.300.000 euro. Info grafica Il Secolo XIX