“Ci siamo mossi per impedire lo svuotamento della società calcistica” ha commentato il procuratore capo di Bologna, Giuseppe Amato. “Queste somme di denaro erano nelle disponibilità della società di calcio poi sono state trasferite come utile di altre società” e in tutto questo “Hellas Verona è parte lesa” mentre il sequestro preventivo avvallato dal Gip “letteralmente ‘para il colpo’ di un potenziale danno per il normale esercizio della società calcistica”. Fonte: bolognatoday.it