Si interrompe a Roma contro la Lazio, dopo cinque sconfitte consecutive, la serie negativa della Primavera gialloblù di Antonio Porta. La squadra scaligera strappa un punto nella capitale, 1-1 il risultato finale, incontro valido per la decima giornata del campionato Primavera 1. Dopo un primo tempo col portiere scaligero Borghetto protagonista, l’Hellas Verona al 33’ della ripresa passa in vantaggio con Perazzolo sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Dura però solo 5’ lo 0-1 a favore della squadra di Porta. Protagonista ancora l’autore del vantaggio che commette fallo in area gialloblù (espulso, ndr) e regala così il calcio di rigore ai biancocelesti. Sul dischetto si presenta Miceli che non dà scampo all’estremo difensore veronese, pareggiando i conti a Formello. I gialloblù di Porta chiudono in inferiorità numerica la sfida in terra capitolina, pareggio che permette a Tupta e compagni di salire in classifica a quota 10 punti. Lazio (4-4-2): Rus; Spizzichino, Silva, Baxevanos, Petro (dal 33’ st Falbo); Bari, Miceli, Marchesi (dal 23’ st Sarac), Javorcic (dall’11’ st Al-Hassan); Rezzi, Aliaj. A disposizione: Alia, Kalaj, Falbo, Zitelli, Paglia, Peguiron, Battistoni. All.: Bonatti. Hellas Verona (4-3-3): Borghetto; Nigretti, Baniya, Perazzolo, Corradini; Toccafondi (dal 22’ st Danzi), Cherubin, Stefanec; Amayah (dal 40’ st Galazzini), Tupta, Saveljevs (dal 19’ st Felippe). A disposizione: Bianchi, Righetti, Numerato, Fiumicetti, Aloisi. All.: Porta.