Non è bastato il grande cuore messo in campo dai baby gialloblù per avere la meglio sulla squadra di Pippo Inzaghi. Sconfitta per 2-1 per la squadra allenata da Massimo Pavanel (squalificato, in panchina sedeva il vice Bergamaschi). Nonostante le numerose assenze, come riporta hellasverona.it, sono i gialloblù a fare la partita ma è il Milan ad aprirla, complice una deviazione di Boni su calcio di punizione battuto dai rossoneri. L’Hellas Verona reagisce, trova il pareggio con Gatto ma la beffa arriva a circa dieci minuti dal novantesimo, con Petagna che realizza un generoso calcio di rigore assegnato dall’arbitro Morreale.

MILAN (4-3-1-2): Gori; Calabria, Pacifico, Simic, Tamas; Pinato (dal 47′ st Aniekan), Modic, Mastalli; Benedicic; Petagna, Pedone (dal 16′ st El Shaarawy).
A disposizione: Ferrari, De Santis, Gamarra, Saporetti, Iotti, Felicioli, Cutrone, Cernigoi, Viola, Claveria.
All.: Inzaghi.

HELLAS VERONA (4-3-3): Borra; Ballarini, Rossi, Boni, Manolache; Salifù (dal 28′ st Boateng), Sall, Zaccagni; Alba (dal 46′ st Formigoni), Gatto, Fares (dal 44′ st Speri).
A disposizione: Nervo, Grossi, Miron, Cortese, Birlea.
All.: Bergamaschi.

Arbitro: Morreale di Roma 1.
Assistenti: Dessena e Zinzi.

NOTE. Ammoniti: Benedicic, Simic, Sall, Ballarini.