Cuore, grinta, sacrificio, ma tutto questo non basta. In svantaggio 0-2 al 26′ del primo tempo grazie alle reti di Borgobello e Prtajin, la Primavera gialloblù non si scompone e nonostante il passivo contro l’Udinese continua a tenere in mano il pallino del gioco e al 35′ è Riccardi (nella foto ed ex di turno, ndr) che accorcia le distanze grazie con un preciso colpo di testa. Nel secondo tempo sono ancora i gialloblù a creare diverse occasioni da gol ma è il portiere bianconero Perisan che tiene a galla i suoi con delle parate magistrali, nulla puó però sull’acrobazia di Riccardi che al 30′ rimette in piedi il punteggio. La gara sembra andare verso la conclusione senza ulteriori emozioni ma al 40′ il portiere del Verona Vencato compie un’ingenuità e commette un fallo che manda sul dischetto Coppolaro che non sbaglia.

Finisce 2-3. Sconfitta immeritata per l’Hellas Verona che vorrà riscattarsi il prossimo turno sul campo della capolista Cagliari.