Domani a Roma nella sala giunta del Coni, si terrà l’undicesima edizione del Premio “Andrea Fortunato”, con il Patrocinio del Coni, manifestazione è organizzata dalla Fondazione Fioravante Polito di Santa Maria di Castellabate (SA) che ha, tra i propri obiettivi, quello di rendere obbligatoria l’adozione del Passaporto Ematico (intitolato ad Andrea Fortunato, Flavio Falzetti, Piermario Morosini e Carmelo Imbriani) che mira ad inserire anche gli esami ematici tra quelli attualmente previsti come obbligatori per ottenere l’idoneità sportiva. Alla presenza del presidente del CONI Giovanni Malagò, nel corso di un incontro-dibattito, moderato dal giornalista Roberto Guerriero, che si concluderà con la consegna dei riconoscimenti a personaggi del mondo della medicina e dello sport. Tra i premiati figura il presidente dell’Hellas Verona, Maurizio Setti.

L’elenco dei premiati:

I PREMIO FIORAVANTE POLITO: Morgan De Sanctis
CATEGORIA LO SPORT E’ VITA: Claudio Marchisio
CATEGORIA NO AL RAZZISMO: Amadow Diawara
CATEGORIA MEDICINA: Prof. Franco Locatelli – Catello Di Somma
CATEGORIA GIORNALISTI: Marco Nosotti e Gianfranco Coppola
CATEGORIA ALLENATORI: Eugenio Corini e Fabrizio Castori
CATEGORIA MIGLIOR CALCIATORE: Francesco Di Tacchio
CATEGORIA PRESIDENTE: Maurizio Setti
CATEGORIA SOCIALE: Raffaele Pucino – Giuseppe D’Agostino
CATEGORIA CLUB: Juventus Club ANDREA FORTUNATO Angri
CATEGORIA SPORT E FEDE: Mara Santangelo
CATEGORIA CORAGGIO E TENACIA: Giuseppe Russo
CATEGORIA LIBRI: Il capitano-La storia di Donato Vestuti di Franco Esposito e Roberto Guerriero.