“Nostalgia dell’Italia? Sì come tutti quelli che vivono all’estero. Mi manca, vediamo se ci sono degli sviluppi per tornare. Udinese? Non c’è niente di vero, non c’è nulla. Mi ha fatto molto piacere questo accostamento ma sfortunatamente non c’è niente. Il sogno di tornare in Italia? Mi auguro che si sviluppi qualcosa – ha dichiarato Cesare Prandelli a Radio Anch’io Sport su Radio Rai Uno – L’esperienza all’estero non è funzionato per tanti motivi. Al Galatasaray mi hanno esonerato da secondo in classifica e a Valencia ho dato le dimissioni. Preferirei tornare in Italia. Tutte le panchine sono onorevoli. Ricomincerei anche dalla cosiddetta provincia”. L’ex allenatore dell’Hellas Verona smentisce così la notizia di Sky Sport di un accordo con la società della famiglia Pozzo.