”Noi non rispondiamo (ride, ndr) al telefono? Sono cose assolutamente non vere. Stepinski deve rispettare il Chievo, è un nostro giocatore, stipendiato com’è giusto che sia, quindi si deve allenare sinché è un nostro tesserato. Così facendo manca di rispetto alla società, al presidente ed ai tifosi. A noi il suo atteggiamento dà fastidio. L’offerta dell’Hellas Verona? La cifra (circa 3 milioni, ndr) che ci hanno proposto non l’abbiamo nemmeno presa in considerazione. Se si sta parlando anche di contropartite? Non ce le hanno proposte e non le cerchiamo. Vogliamo i soldi giusti per il valore di Stepinski – ha dichiarato a Hellas Live il responsabile dell’area tecnica del Chievo, Sergio Pellissier – Lui vuole andare all’Hellas? È un problema suo. Nessuno vuole il male di nessuno. Deve guadagnarci sia la società che il giocatore. Se l’Hellas Verona alzerà l’offerta, credo non ci saranno problemi”. Foto sky