“C’è grande rammarico e dispiacere per tutti quelli che lavorano per l’Hellas Verona e per chi ci segue. Ho sempre creduto di raggiungere la salvezza, anche all’ultimo minuto ma contro la Spal, nel secondo tempo, ha tolto speranze e sicurezze alla squadra. Alti e bassi? Nei momenti clou abbiamo pagato delle prestazioni sottotono per mancanza di esperienza e questo l’abbiamo pagato caro sin dalle prime battute della stagione. Non siamo riusciti a dare continuità e la responsabilità è mia. La mia conferma? È fuori moda. Sono contento perché il presidente ha valutato il mio lavoro non solo quest’anno ma anche quello della passata stagione. Grande amarezza per la vicinanza del club, nonostante intorno a me ci sia sempre stata tempesta”. Fabio Pecchia