“A Verona ho vissuto 20 mesi con molta intensità, una grande esperienza per me. Abbiamo provato in tanti modi a giocare senza punte e questo ci ha creato molti problemi. Però abbiamo sempre dato il massimo. Lee? È un gran professionista, si è sempre applicato tantissimo e sa roconoscere le situazioni. Ha avuto anche alcune occasioni per segnare – ha dichiarato Fabio Pecchia – Quello che dice il campo è la realtà, abbiamo fatto 25 punti, il rettangolo di gioco ha detto questo anche se credevo di fare qualcosa in più. Non mi sono mai sentito abbandonato dal club ed il mercato e stato valutato insieme. Faccio fatica ad esternare se è stato fatto qualcosa di positivo, la cosa certa è che è stata una grandissima esperienza formativa. La partita in cui ho pensato che era finita è stata con il Milan, mentre al Bentegodi contro Spal e Genoa potevamo dare di più”.