“Non mi piace stravolgere la squadra, nonostante giocheremo tre partite ravvicinate. Domani faremo un’altra piccola rifinitura e poi valuterò le mie scelte. Che squadra è la Spal? Giocano col 3-5-2, un modulo elaborato, una società che ha entusiasmo e qualità in campo. La ritengo una matricola fino ad un certo punto. Romulo? Dal primo giorno di ritiro ad oggi sono soddisfatto per la sua professionalità e qualità. Sta dando il suo contributo e gli serve continuità. Romulo può fare la differenza in A, figuriamoci in B – ha dichiarato Pecchia alla vigilia di Spal-Hellas Verona – Le prestazioni di Salerno e Benevento mi hanno dato indicazioni positive, anche se si sa che tutto viene condizionato poi dal risultato. Sono strafelice della prestazione di tutti i ragazzi contro l’Avellino, ma adesso testa alla Spal. Pazzini titolare? È recuperato, gli manca però il ritmo ma oramai ci siamo. Fares dal 1′? Quando è stato chiamato in causa ha sempre risposto alla grande Momo. Può fare anche il terzino, ma per me è un esterno d’attacco. Esodo di tifosi gialloblù a Ferrara? Sarà come giocare in casa per noi”.