“Non voglio dare colpe a nessuno, ma l’episodio (rigore non dato per fallo su Zaccagni, ndr) è stato troppo evidente e determinante. Mi fa rabbia perché i nostri avversari sono scesi due volte ed in una occasione ci hanno segnato. Siligardi? Credo che Luca sarà determinante in questo finale di campionato. Il cambio di modulo? Abbiamo fatto una partita molto maschia e di qualità, lavorando sporco come fa il Pisa e contro la squadra di Gattuso strameritavamo la vittoria. Franco Zuculini? Credo che sia qualcosa di importante alla squadra. Va gestito, una miccia importante per tutto il gruppo e credo di schierarlo a Trapani – ha dichiarato Fabio Pecchia – La squadra è in crescita ma raccoglie meno di quanto semina. Hellas senza Bessa e Romulo? Hanno qualità importanti, hanno sempre giocato ma al di là di chi scenderà in campo, sono convinto che faremo una grande prestazione. Le parole di Setti? Fanno piacere, ma la sua vicinanza la sento quotidianamente. Il presidente ha fiducia in me e nello staff. Il Trapani sta bene ma noi dobbiamo pensare solo a noi. Ad aprile si decide tutto? Ora penso solo alla gara di sabato. I dati sono quelli che sono, veniamo da tre pareggi ed ognuno li può interpretare come meglio crede, ma abbiamo raccolto troppo poco per quanto abbiamo seminato. Ganz non ci sarà, mentre Pazzini è in forte crescita”.