“Chi gioca conta sino ad un certo punto, conta invece l’identità della squadra. Voglio undici giocatori in grado di affrontare la partita contro il Benevento con grande personalità. Il mercato? Per fortuna è finito. Gomez grande acquisto? I miei giocatori non li cambio con nessuno. Juanito per noi resta un giocatore – ha dichiarato Pecchia – Soddisfatto del mercato? L’allenatore allena, il direttore costruisce le squadre. L’arrivo di Ferrari mi permette di avere un laterale ed un centrale ed il suo arrivo mi permette di ultimare un reparto adesso più equilibrato, con Bruno Zuculini abbiamo messo in mezzo al campo più energia. Fares? Credo che Momo sia un patrimonio della società, così come Zaccagni, Valoti ed altri. Questa squadra deve cercare di vincere, valorizzando anche i propri giovani. Sono convinto che ci potrà dare anche lui una mano”.