“Abbiamo affrontato tanti infortuni in questa prima parte di stagione, specie nel reparto arretrato. Ma il passato ormai fa parte del passato. Il mio primo obiettivo era quello di passare il turno in coppa, adesso solo testa al campionato. Siamo pronti! Affrontiamo una macchina che va ai 300 all’ora, noi siamo un prototipo. Se mi aspettavo di più dal mercato? Mancano dei numeri in alcuni reparti, parlo solo dei giocatori a mia disposizione. La situazione è sotto controllo – ha dichiarato Pecchia alla vigilia di Hellas Verona-Napoli – Partita molto particolare, ho vissuto sette anni a Napoli, una gara molto sentita da entrambe le tifoserie. Di questo Napoli c’è anche lo zampino di Benitez, una partita che dobbiamo affrontare con grande attenzione. Scudetto al Napoli e vittoria del Verona? Conoscendolo è impossibile che abbia detto questo. I pronostici li lascio a stampa e tifosi. Heurtaux? Sarà a disposizione domani contro il Napoli. Dai miei pretendo personalità, di affrontare la gara con umiltà e rispetto, senza paura e timore. Come stanno i giocatori da poco recuperati? Stanno bene ma non hanno grandissimo ritmo gara. Devo tenere conto di tutto questo”.