“Il cammino è complicato ma lo sapevamo. Siamo una squadra giovane con tanti esordienti. Avvio difficile visto anche il calendario. La cosa positiva è che siamo all’inizio, dobbiamo imparare in fretta cos’è la Serie A. Solo 1 gol in sei giornate? La cadetteria è tutt’altro rispetto alla A, ogni errore lo paghi a caro prezzo – ha dichiarato Pazzini – Non abbiamo avuto lo stesso atteggiamento, dobbiamo crescere, migliorarci, con l’obiettivo di rimanere lì attaccati. Il nostro traguardo lo dovremo sudare insieme ad altre 4/5 squadre. Avvio di campionato in panchina? Non è mai stato un problema per me. Quello che mi ha dato fastidio è altro, i modi ma non ho parlato prima in merito e non intendo farlo ora. Adesso conta solo stare uniti e remare tutti verso un’unica direzione. La cosa positiva è che ancora nessuna squadra è scappata. Dobbiamo creare di più se vogliamo fare subito punti”.