Andrea Mandorlini commenta il pareggio agguantato in inferiorità numerica in casa del Cesena.

– In generale sono contento, abbiamo pareggiato meritatamente. Nel primo tempo siamo partiti con l’approccio giusto, abbiamo sempre condotto il gioco. Dovevamo fare la partita e così è stato. Purtroppo abbiamo subito gol presto e ci siamo ritrovati sotto anche dal punto di vista psicologico. Nel secondo tempo siamo anche rimasti in dieci e in quella fase non abbiamo demeritato, anzi. Poi nel finale abbiamo sofferto un pò. Cesena è un campo difficile e loro sono una squadra che gioca stretta e non da punti di riferimento. Si fatica in zona gol? Il nostro problema è che andiamo sempre in svantaggio. Al di là di essere concreti là davanti, bisogna fare meglio anche dietro. Nenè? Ha fatto quello che gli ho chiesto. Forse Luca era poco contento di giocare, ma non è più un giovanotto e è quasi sempre in campo. Il turno di riposo l’abbiamo pensato assieme. A Milano ritornerà lui sperando che si sblocchi in zona gol -.