“Sto vivendo un po’ come tutti questo momento, chiuso in casa e con una certa preoccupazione… Non pensi mai che ti possa toccare da vicino e invece quando l’emergenza arriva devi riposizionarti. Magari ci sarà anche utile, chi può dirlo? Lo dico un po’ per sdrammatizzare ma forse riusciremo a recuperare un modo di vivere meno frenetico e convulso. Sono giorni davvero complicati. Certo è che sarà una batosta anche a livello economico, senza contare l’aspetto umano di tutta la vicenda. E penso anche a chi vive questo in prima linea, medici e personale sanitario. Veri eroi. A noi tocca fare la nostra parte, è questa ora la partita da vincere. Non posso non pensare che il calcio è uno spettacolo: giocarlo senza pubblico è triste. Ma poi abbiamo visto che il virus è piombato anche nel mondo dello sport e quindi sì, si doveva fermare tutto. Giusto così – ha dichiarato al Corriere di Verona, l’ex attaccante dell’Hellas Verona, Paolo Rossi – Sarà dura per tutti riprendere. In A il Verona sta facendo un grande campionato, una bella squadra e un tecnico capace come Juric, nessuno ci avrebbe scommesso”.